“Stamattina è iniziato l’iter che porterà la Regione Campania ad avere una legge sul servizio idrico integrato che interverrà sull’intero sistema dall’adduzione fino alla depurazione. E’ un provvedimento importante perché metteremo ordine in un settore che, insieme a sanità e trasporti, rappresenta uno dei principali buchi di bilancio per l’ente”. E’ il commento del presidente del Pd campano e consigliere regionale Stefano Graziano al termine della seduta della commissione Ambiente che ha incardinato la proposta di legge Bonavitacola sull’acqua. 06“E’ utile sottolineare – spiega Graziano – lo spirito di collaborazione dimostrato dall’opposizione e l’apertura del vicepresidente Bonavitacola al miglioramento del suo testo. Il Partito democratico lavorerà fin da subito ad emendamenti che rafforzino il ruolo dei comuni nella gestione del servizio idrico integrato, attraverso il rafforzamento delle funzioni dei consigli di distretto e la trasformazione dell’Ente idrico campano in una sorta di stazione unica appaltante. Il nostro obiettivo è far in modo che le decisioni strategiche per un settore fondamentale siano prese dai cittadini attraverso figure democraticamente legittimate come i sindaci”. “Lavoriamo per dotare la Regione Campania del ciclo integrato delle acque tenendo presente il risultato del referendum del 2011 e  quindi che l’acqua è un bene comune”, conclude Graziano.