Conosci Stefano

CONOSCI STEFANO

Stefano Graziano nasce ad Aversa il 13 settembre del 1971 e cresce a Teverola, in Provincia di Caserta.

La sua innata inclinazione all’interessarsi allo studio e alla risoluzione delle problematiche comunitarie, lo spinge a candidarsi e ad essere eletto rappresentante d’istituto.

Muove i primi passi nell’Azione Cattolica e comprende l’importanza dei valori Cristiani, fondamento della propria identità.

Si iscrive alla Facoltà di Ingegneria civile-ambientale della Seconda Università di Napoli,  dove viene eletto consigliere di facoltà. Il suo percorso universitario è caratterizzato da una crescente passione per gli studi e da un susseguirsi di cariche interne all’università stessa : consegue la Laurea in Ingegneria e assume il ruolo di consigliere di amministrazione EDISU Caserta, consigliere di amministrazione dell’Università e, dal 1997 al 2001, consigliere del Ministero dell’Università e Ricerca.

E’ iscritto all’Ordine degli Ingegneri di Caserta. E’ anche giornalista iscritto all’Ordine dei giornalisti e pubblicisti della Campania.

Parallelamente diviene attivista  del Movimento Giovanile dei Popolari ricoprendo nel tempo i ruoli di segretario provinciale, regionale ed infine nazionale.

Dal 2002 al 2008 è consigliere delegato dell’ANCITEL, la principale società dell’ Associazione Nazionale Comuni Italiani.

Nel 2007 è tra i mille soci fondatori del Partito Democratico e ricopre la carica di responsabile nazionale delle adesioni al partito.

Nel 2008 è eletto Deputato al Parlamento Italiano nelle liste del Partito Democratico.

Durante il mandato parlamentare presenta, come primo firmatario, diverse proposte di legge, tra le quali:

– modifica all’articolo 34 del decreto del Presidente della Repubblica 29 settembre 1973, n. 601, in materia di regime tributario dei trattamenti economici corrisposti dai datori di lavoro ai soggetti inabili per attività svolte con finalità terapeutica (3741);

– agevolazioni fiscali in favore dei pensionati ultrasettantenni (4092).

Dal Settembre 2013 ad oggi ha ricoperto la carica di Consigliere alla Presidenza del Consiglio per l’attuazione del  programma di Governo, dando le dimissioni per motivi etici all’atto dell’accettazione della candidatura in Consiglio Regionale, per non ricoprire un duplice ruolo.
<p>
Nel luglio 2014 diventa Presidente Regionale del  PD Campania.
<p>
Nel 2015 viene eletto consigliere regionale della Campania.